venerdì 18 novembre 2016

Schemino invernale

Buongiorno.
L'inverno sta arrivando (così sapete anche qual è la mia serie TV preferita...).
Oggi vi propongo uno schema a punto croce semplice e veloce con due dei miei soggetti preferiti: un pupazzo di neve ed un corvo.
Spero che vi piaccia.


Io l'ho ricamato sul classico lino grezzo.


Tornate a visitare questo post e scoprirete come l'ho utilizzato.

A presto

lollipop

domenica 28 agosto 2016

Come rifasciare una scatola di cartone

Le scatole di cartone che contengono le scarpe sono utilissime per conservare ogni sorta di cianfrusaglia...io ovviamente le riempo dei materiali più diversi per i miei lavori ma anche per conservare materiale elettrico, buste, bigliettini, ecc.
Oggi vi spiego come procedo per fasciarle così da renderle più carine.


Occorrente:

  • Scatola di cartone
  • Carta da regalo o carta per cartonaggio
  • Colla vinilica
  • Pennello piatto non troppo piccolo
  • Due vasetti di vetro vuoti
  • Forbici e/o cutter
  • Righello e matita
  • Carta di giornale


Per prima cosa dobbiamo diluire la colla mettendone un po' in uno dei due vasetti ed aggiungendo circa 1/4 di acqua in modo da ottenere una consistenza simile a quella dello yogurt. Riempiamo l'altro vasetto con acqua, ci metteremo il pennello sporco di colla nei momenti in cui non lo useremo.

A questo punto dobbiamo calcolare le misure dei pezzi di carta che andremo a tagliare. Serviranno sei rettangoli: quattro per i lati, uno per il coperchio ed uno per la base.
Ecco le formule per calcolarne le misure:
COPERCHIO: (misura del coperchio + misura del lato del coperchio x 2) + 3 cm (per entrambi i lati)
LATO LUNGO (2 pezzi): (h scatola + 3 cm) x (misura lato lungo - 0,5 cm)
LATO CORTO (2 pezzi): (h scatola + 3 cm) x (misura lato corto + 3 cm)
BASE: misura della base - 0,5 per lato

Ecco i miei calcoli per questa scatola: 




Dopo aver calcolato le misure disegno le varie parti sulla carta (nella foto non si vede il segno della matita) e li taglio.
Attenzione: se il disegno della carta ha un senso bisogna rispettarlo nelle parti che ricopriranno i quattro lati.


A questo punto si procede con l'incollaggio un pezzo alla volta. Partiamo con il lato corto della scatola.


Bisogna stendere la colla diluita sul retro della carta partendo dal centro e spostandosi verso i lati usando come base di lavoro la carta di giornale. Si può fuoriuscire con il pennello dal pezzo di carta facendo attenzione a non spostarlo. Attenzione a non lasciare parti di carta senza colla. 
Incollare il pezzo di carta al centro del lato corto e ripiegare l'eccedenza ai lati e sotto la scatola come nella foto.


Attenzione: questi due passaggi vanno effettuati velocemente perchè la colla tende ad asciugarsi quasi subito.

Attenzione: ad ogni incollaggio far aderire bene la carta con la mano, spianare eventuali grinze e se dovessero formarsi delle bolle bucarle con uno spillo per far uscire l'aria. Una volta asciutta la carta "tira" ed il risultato migliora.

Ripetere lo stesso procedimento con l'altro lato corto ricordandosi di cambiare pagina di giornale (e farlo ogni volta che si incolla un pezzo nuovo).

Incollare adesso i lati lunghi sovrapponendosi alle eccedenze dei lati corti e la base sovrapponendosi alle eccedenze dei quattro lati. Ripiegare l'eccedenza superiore dei quattro lati all'interno della scatola e se necessario aggiungervi al di sotto un po' di colla perchè nel frattempo potrebbe essersi asciugata.


Posizioniamo adesso il coperchio al centro del pezzo di carta che lo rivestirà (se abbiamo poco occhio prendiamo le misure) e con una matita segniamo i quattro angoli:



Tenendo questi punti come riferimento facciamo dei tagli seguendo questo disegno:


Otterremo questa forma:


Adesso possiamo incollare anche questo pezzo posizionandovi il coperchio al centro e ripiegando prima i lati corti con le loro eccedenze e poi, sopra, quelli lunghi ed il tutto all'interno.

Attenzione: laviamo subito il pennello con acqua tiepida e sapone se vogliamo usarlo ancora.

Scatola e coperchio sono pronti.



Con questo sistema si posso fasciare scatole di ogni dimensione...con un po' di pratica anche quelle degli stivali. 

A presto!
lollipop 





mercoledì 20 luglio 2016

Specchio delle mie brame

Recuperare oggetti che sarebbero destinati alla discarica dà sempre tanta soddisfazione.

Così è successo con questo specchio dall'aria triste che ho trovato abbandonato proprio accanto al cassonetto della spazzatura dove porto i miei rifiuti...



La cornice era un po' provata ma lo specchio era ancora in buone condizioni e le dimensioni di tutto rispetto.
E' stato sufficiente smontarlo, dargli una ripulita, fissare meglio la cornice di legno che, dopo una carteggiata, una mano di cementite e due di vernice azzurra è tornata come nuova e adesso si abbina perfettamente mia cassettiera (della quale ho già raccontato)...



Nella mia camera da letto mancava uno specchio grande che riflettesse la mia figura intera...


A casalollipop lo spazio per poter ospitare mobili e complementi di recupero ormai è quasi finito...purtroppo.

Ciao
lollipop



lunedì 4 luglio 2016

La borsa dell'estate realizzata all'uncinetto

Naturalmente verde e un po' freak.
Un progetto iniziato da tempo e portato a termine in questi giorni...

Per realizzarla ho utilizzato:
  • circa 300 grammi di filato in cotone 
  • uncinetto n°3
  • maniglie per borsa in bambù di 20 cm di diametro
  • cm 40x100 circa di tessuto per foderarla
  • ago per lana, forbici


Inizialmente ho realizzato con l'uncinetto 37 piastrelle della misura di 9 cm di lato seguendo questo schema...


Le ho unite seguendo lo schema riportato nella figura.






Ho rifinito il bordo superiore con tre giri a maglia bassa. Ho tagliato e cucito la fodera dandole la forma della borsa.


Ho inserito la fodera e l'ho cucita nella parte alta alla base del giro prossimale di maglie basse.


Ho realizzato otto fettucce a maglia bassa lavorando sei punti per 12 giri, le ho fissate esternamente (come da foto), inserito le maniglie di bambù e fissato internamente le fettucce.


La borsa è pronta per contenere ciò che mi servirà in nei prossimi mesi caldi...




Buona estate!
ciao
lollipop




mercoledì 13 aprile 2016

Schema per biscornu con corvi e girasoli

Non ho mai avuto conviventi animali...ma se ne avessi uno sarebbe un corvo!

La simpatia per questi animali mi ha portata a realizzare alcuni schemi per punto croce che li vedono protagonisti insieme ai girasoli.

Ecco lo schema di un biscornu che mi piace tantissimo insieme a schemi più piccoli abbinati che possono essere utilizzati per realizzare un segnalibro, uno scissor fob o quel che vi pare...


I colori utilizzati della gamma mulinè DMC sono 720 (arancio), 725 (giallo), 987 (verde), 838 (marrone), 310 (nero) ed il bianco per ricamare gli occhi a punto nodini. Le code dei corvi sono ricamate a punto margherita.




Cra, cra...ciao!

lollipop

domenica 20 marzo 2016

Poncho elfico

Un giorno di inizio inverno sono entrata in un negozio di abbigliamento e ho visto un poncho realizzato all'uncinetto e dentro di me è scattatta la fatidica lampadina del "me lo faccio!"...Solo che un poncho non è proprio un lavoretto rapido...
Ho disegnato il progetto che prevede la realizzazione di "anelli" composti da piastrelle ad uncinetto intervallati da giri concentrici lavorati a punto fantasia.


Ho cominciato a realizzare le piastrelle (lato circa 10 cm  qui il tutorial) con avanzi di lana e ho realizzato l'ultimo giro sempre con lo stesso filato (Colorado Mondial). Ho scelto colori caldi e autunnali (i miei preferiti)...


 Ho cucito le prime dieci piastrelle dandogli un forma ad "occhio".


Poi nella parte interna dell' occhio ho realizzato 3 giri a punto fantasia (schema nella figura) e qualche giro a punto basso mettendo delle diminuzioni nei due angoli in modo da ottenere angoli a 90° ottenendo così l'apertura per la testa.



Successivamente ho realizzato un altro occhio composto da 18 piastrelle all' interno del quale ho lavorato un numero di giri sufficiente (in questo caso 9) a raggiungere la lunghezza della parte inferiore del pezzo precedente e li ho uniti con una cucitura.


L'ultima parte è realizzata allo stesso modo con un occhio composto da 26 piastrelle.


Una volta unite le tre parti ho realizzato qualche giro a maglia bassa per rifinire il bordo inferiore.

Il poncho è finito! La splendida Paola lo ha indossato per me!




Lo indosserò per non passare inosservata nelle prossime giornate di inizio primavera!
A presto

lollipop

venerdì 19 febbraio 2016

A tutto jeans

Tutti sappiamo che il jeans è un tessuto resistente che si presta ai più svariati utilizzi. La mia amata città ha ben a che vedere con le origini di questo materiale...
Tutti in casa abbiamo molti capi e magari anche anche altri oggetti in jeans.
Per questo il jeans ha ispirato la creatività dei patiti del recupero come me... Aggiungo che nei mercatini dell'usato è facile trovare vecchi jeans dai modelli improbabili venduti a pochi euro...una fonte praticamente inesauribile di tessuto resistente per mettere in atto bizzarri esperimenti di cucito!

E' così dal cesto dei vecchi jeans accumulati negli ultimi anni sono nati vari oggetti per la cucina di un amico che ha messo su casa da poco.

Le presine non possono certo mancare...


...così come un sottopentola dall'effetto ipnotizzante...


...e che dire delle tovagliette americane dall'aspetto vissuto?


Ho realizzato questi oggetti in piena libertà, senza stare troppo attenta ad essere precisa e senza rifiniture, proprio per accentuarne lo stile "urban" con una scelta dei colori che richiama la bandiera degli USA. Si adattano perfettamente alla cucina che andranno ad arredare che è nei colori rosso e blu (anche questo ha a che vedere con la mia città).

Good bye and get going
lollipop